Quantcast
Angolo studio in casa: come ricavarlo - Casa di stile
Angolo studio

Trovare lo spazio per ricavare un piccolo angolo studio in casa sembra quasi una missione impossibile, ma in realtà basta davvero poco per riuscire a creare un ambiente confortevole ed elegante. Negli ultimi anni lo smart working ha trovato ampia diffusione, e per molte persone è diventata una vera e propria esigenza ritagliarsi una piccola area da dedicare al lavoro. Sfruttare il tavolo del soggiorno, infatti, non è l’idea migliore: innanzitutto perché toglierebbe spazio alla sua vera funzione (ovvero di luogo in cui si consumano i pasti), e poi perché in un attimo ti troveresti la sala nel più completo disordine. Come fare allora per lavorare da casa o studiare comodamente? Ecco le idee più belle per ricavare un angolo studio.

Creare angolo studio in casa

Chi ha una casa grande può destinare una camera da letto a zona studio e lavoro: un’intera stanza dove sistemare un’ampia scrivania, delle librerie da riempire a piacimento e tutti i comfort che si possono trovare in un vero ufficio. Tuttavia, nella maggior parte dei casi ci troviamo a dover allestire un piccolo angolo studio improvvisato per poter lavorare da casa, anche quando le dimensioni sono molto ridotte. Nessuna paura: ci sono tantissime soluzioni, alcune che occupano davvero pochissimo spazio. Andiamone a vedere alcune.

Angolo studio in soggiorno

Angolo studio

Il soggiorno è senza dubbio la stanza migliore dove inserire un angolo studio, purché tu ti possa qui ritagliare un po’ di pace e di silenzio per lavorare tranquillamente. Le idee per rendere l’ambiente più elegante e armonioso sono moltissime: se hai casa su due piani, puoi sfruttare ad esempio lo spazio sotto la scala. Riparato dalla piena vista (perfetto quindi per non far notare l’eventuale disordine), diventerà il tuo angolino preferito. L’importante è sistemare bene le luci. Se non puoi avere quella naturale, installa dei faretti che ti permettano di avere la scrivania sempre ben illuminata.

Un’altra idea originale è quella di inserire la scrivania in una libreria o nella parete attrezzata del soggiorno. Il vantaggio è quello di avere un ambiente più armonioso, perché l’angolo studio sarebbe in perfetta sintonia con il resto dell’arredamento. Se lo spazio non è molto, ricorda di scegliere complementi dalle linee minimal e dai colori neutri: il bianco e il legno chiaro sono perfetti per dare luce alla stanza e si abbinano praticamente a qualsiasi stile.

Angolo studio nell’ingresso

Hai un ingresso separato che non sai come sfruttare? Ecco risolto il problema: una bella scrivania e una sedia confortevole andranno ad arredare con gusto questo angolo di casa, regalandoti lo spazio necessario per lavorare o studiare senza ingombrare il tavolo da pranzo. Se hai un ingresso stretto e lungo, puoi invece optare per una soluzione più originale. In questo caso, l’angolo studio a scomparsa è l’ideale: sistema un tavolinetto a parete che, con un semplice gesto, si può abbassare eliminando qualsiasi ingombro.

Angolo studio in camera da letto

Angolo studio

Se la tua camera da letto è abbastanza ampia, puoi ricavare qui il tuo angolo studio. Sistema la scrivania contro una parete libera, purché ci siano a disposizione delle prese di corrente per il computer e per la lampada da tavolo. Lo spazio non è moltissimo? Aggiungi una libreria da parete con un paio di grandi ripiani: quello più basso può diventare la tua scrivania e, al bisogno, ti basterà togliere la sedia per avere un semplice complemento d’arredo che non ruba grandi spazi.

https://www.casadistile.it/arredamento/angolo-studio-casa-come-ricavarlo/
[ajax_load_more post_type="post" posts_per_page="1" post_format="standard"]

©2022 Casa di Stile - Lasciati ispirare

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account