Quantcast
I segreti della cromoterapia: scegliere i colori ideali per le pareti di ogni stanza - Casa di stile

Se avete mai avuto l’occasione di scegliere i colori per le pareti di una stanza o più stanze, per la casa o magari l’ufficio, avrete certamente avuto modo di accorgervi che si tratta di un’impresa non da poco, e un impegno da non prendere alla leggera! I colori, come saprete, possono esercitare un fortissimo impatto sull’umore e sul modo di agire di chi li osserva. Immaginate quindi quale impatto può avere il colore che ricopre le pareti di una stanza, e l’effetto che può avere su chi passa molto tempo al suo interno!
Con questo articolo, dunque, vogliamo aiutarvi a scegliere i colori adatti alle pareti delle varie stanze della vostra casa basandoci sulla cromoterapia. Ma di cosa si tratta?
Come accennato in apertura, i colori possono avere degli effetti eccitanti o calmanti sugli osservatori. Secondo la cromoterapia, una branca della medicina alternativa, non soltanto presenterebbero tali effetti, ma addirittura sarebbero in grado di alleviare e talvolta curare i sintomi di alcuni piccoli malanni. Insomma, una buona progettazione dei colori con cui tinteggiare ogni singola stanza può avere degli effetti benefici non da poco, non ultimi degli effetti eccitanti o rilassanti che possono migliorare in maniera piuttosto evidente il vostro stile di vita.

Andiamo a vedere nel dettaglio!

Il soggiorno
Per il soggiorno sarebbe buona norma optare per dei colori caldi, che “tengano svegli”, stimolino eventuali conversazioni senza tuttavia risultare troppo eccitanti e affaticanti – sia per la vista che per l’umore. Un buon colore su cui puntare è un rosso non molto acceso, che risulti dunque riposante per gli occhi senza tuttavia essere “rilassante” a livello mentale. Abbinato a dei buoni mobili può risultare estremamente elegante e chic.

Pareti rosse per il soggiorno

Pareti rosse per il soggiorno


Un’altra scelta da prendere in considerazione è quella del porpora, anch’esso molto elegante, e che ha gli stessi effetti del rosso sebbene più “ammortizzati”.
La camera da letto
Ovviamente, ogni camera da letto che si rispetti dovrebbe essere un luogo accogliente e rilassante, nel quale lasciarsi andare e lasciar vagare la mente con calma. Ovviamente il colore più indicato per le pareti è il blu, magari “contrapposto” a colori caldi per quanto riguarda tende, tappeti o lenzuola. Evitate di utilizzare una tonalità troppo scura, poiché rischierebbe di trasmettervi tristezza, e optate invece per delle tonalità pastello o comunque morbide come il turchese o il pervinca.

Blu per la camera da letto

Blu per la camera da letto


Altra scelta da prendere in considerazione potrebbe essere il verde, che, oltre ad avere un effetto calmante, secondo alcuni stimolerebbe la fertilità. Insomma, se siete una coppia in cerca di un bambino potreste farci un pensierino!

La cucina

Un colore utilizzato spesso per le cucine è il verde. La motivazione è molto semplice: trasmette una sensazione di benessere generale senza tuttavia risultare troppo rilassante. In cucina bisogna sì essere attivi e scattanti, ma bisogna anche trovarsi a proprio agio, senza farsi prendere dal panico – causando eventuali danni tra i fornelli. Quale colore migliore, dunque?

Light-Green-Kitchen-Color

Verde energizzante per la cucina


A delle pareti verdi si abbinano magnificamente dei mobili in legno: tenetene conto!

Da evitare assolutamente le tonalità di rosso, troppo eccitante, e di blu, come già accennato, troppo rilassante.

Il bagno

Paradossalmente, per il bagno il discorso si fa un po’ complicato. Essendo i bagni solitamente delle stanze relativamente piccole, alcuni suggerirebbero il giallo, che allevierebbe il senso di “oppressione” ma che in grande quantità alimenterebbe sentimenti negativi e stress. Anche il blu sarebbe da evitare poiché, al contrario, favorirebbe un senso di soffocamento. Cosa scegliere, allora?

Verde per il bagno

Verde per il bagno


Una buona idea sarebbe optare per un verde pastello, oppure per delle mattonelle che uniscano, in qualche modo – ad esempio con delle trame a scacchi – delle tonalità non troppo cariche di blu e giallo.

Avrete notato che abbiamo evitato di parlarvi dei colori neutri, come bianco e nero. Il motivo è semplice: non sortiscono particolari effetti “propri”, e possono essere utilizzati per smorzare o accentuare determinate caratteristiche di altri colori. Assicuratevi soltanto di utilizzare il nero con moderazione!
Detto ciò, anche per questo articolo è tutto! Speriamo di esservi stati, ovviamente, d’aiuto: buona fortuna nella tinteggiatura della vostra casa!

©2019 Casa di Stile - Lasciati ispirare

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account